Raffaella Roviglioni

Raffaella Roviglioni proviene da una formazione scientifica in Agraria, settore nel quale si è occupata per anni di attività di ricerca e progettazione riuscendo a coniugarle con diverse occasioni di indagine sociologica intraprese per una passione verso le persone che conserva tuttora.

Dal 2002 inizia a interessarsi di divulgazione e comunicazione scientifica, sia su carta che online, attività che diventa sempre più rilevante nel suo lavoro e che la portano a sceglierla come strada professionale.

Dal 2008 lavora in ambito web come web editor e project manager e in seguito come architetto dell’informazione e attualmente come user experience designer. Per affrontare il percorso formativo che l’ha portata fino all’attuale professione diventa membro dello UX Book Club di Roma dove entra in contatto con la community italiana, grazie anche all’appuntamento annuale con il Summit Italiano di Architettura dell’Infomazione.

Mentre continua ad approfondire da autodidatta i diversi aspetti dello user-centered design, nel 2011 si reca a Londra per una serie di workshop con il Nielsen Norman Group su architettura dell’informazione, usabilità e interaction design. Partecipa inoltre a due workshop internazionali con Steve Portigal, “Ultimate UX” (2011) e “Synthesis to Ideation: Making Research Real” (2012). Segue conferenze internazionali, workshop e risorse online per tenersi in costante aggiornamento.

Come relatrice ha partecipato a Euro IA 2012, lo European Information Architecture Summit, con un talk sul suo percorso professionale (An agronomist’s unexpected path to UX Design).

Dal 2013 si occupa anche di formazione: tiene lezioni sulla User Experience per conto di IED Roma e Ministero della Difesa, conduce workshop (IED Factory – User Experience: la progettazione a misura di utente come strategia di branding; VIII Summit di Architettura dell’Informazione – Relazioni Responsive: esercizi di improvvisazione) e tiene un webinar sull’usabilità (UsabilitABC) per Architecta, la Società Italiana di Architettura dell’Informazione di cui fa parte.

Il curriculum completo è sul suo profilo LinkedIn, mentre qualche sua riflessione sulla UX la trovate nel suo blog (http://roviglioni.it) o su Twitter (@raffiro).